La Bibliografia gramsciana, fondata da John M. Cammett, ora curata da Francesco Giasi e da Maria Luisa Righi con la collaborazione dell'International Gramsci Society raccoglie volumi, saggi e articoli su Gramsci pubblicati dal 1922 e pubblicazioni e traduzioni degli scritti di Gramsci dal 1927. Per aggiornamenti, integrazioni o correzioni scrivere a: bibliografiagramsciana@fondazionegramsci.org

  • Rossi, Angelo
    Gramsci e la crisi europea negli anni Trenta, Napoli: Guida, 2017, 220 p.
    La misura temporale di questo libro è data dalla crisi europea degli anni Trenta alla quale Gramsci assistette dal carcere, con l'incalzare dei malanni di una fibra forte che però si misurava con la durissima condizione della prigione di Turi; con l'impressione terribile di una solitudine politica vera, ancor più aggravata dall'accumularsi solitario di sensazioni e impressioni che non potevano esser tutte verificate e che rappresentarono un suo tormento interiore, ma anche, quasi per rovescio, una condizione del suo pensiero politico. In questo senso Gramsci è un caso pressoché unico - e Rossi mette molto l'accento su questo aspetto - di una vita e di un pensiero che hanno la dimensione del tragico, nel secolo più metafisico ed ultimativo che l'umanità europea abbia vissuto, quando lo scompaginamento radicale del rapporto tra vita e forme fu il segnale della crisi generale
    SOGGETTI:Campagna Per La Liberazione; Europa; Formia; Rivoluzione Passiva





    SolrDocument[{id=IT-GRAMSCI-BIB00001-0020891, livello=B1, titolo=Gramsci e la crisi europea negli anni Trenta, sottotitolo=, tipo_titolo=uniform, responsability_namePart=[Rossi, Angelo, De Giovanni, Biagio], autorevoc=[Rossi, Angelo, De Giovanni, Biagio], responsability_codice=[IT-GRAMSCI-EACCPF0001-004795, IT-GRAMSCI-EACCPF0001-005979], responsability_ruolo=[autore, prefazione], first_author=Rossi, Angelo, forma_parallela=, responsability=, note_edizione_traduzione=, luogo_pubblicazione=Napoli, editore=Guida, forma_visualizzata=2017, forma_normalizzata=20170101-20171231, tipo_data=, consistenza=220 p., lingua=[ita], paese=[IT], abstract=La misura temporale di questo libro è data dalla crisi europea degli anni Trenta alla quale Gramsci assistette dal carcere, con l'incalzare dei malanni di una fibra forte che però si misurava con la durissima condizione della prigione di Turi; con l'impressione terribile di una solitudine politica vera, ancor più aggravata dall'accumularsi solitario di sensazioni e impressioni che non potevano esser tutte verificate e che rappresentarono un suo tormento interiore, ma anche, quasi per rovescio, una condizione del suo pensiero politico. In questo senso Gramsci è un caso pressoché unico - e Rossi mette molto l'accento su questo aspetto - di una vita e di un pensiero che hanno la dimensione del tragico, nel secolo più metafisico ed ultimativo che l'umanità europea abbia vissuto, quando lo scompaginamento radicale del rapporto tra vita e forme fu il segnale della crisi generale, table_contents=, titolo_collana=, collocazione=FIG: G. 945, soggettivoc=[Campagna Per La Liberazione, Europa, Formia, Rivoluzione Passiva], subjectvoc=[Europe, Formia, Passive revolution, Campaign to free from prison], note_riservate=, source=, recordInfo=, identifier=IT-GRAMSCI-BIB00001-0020891, recordOrigin=, condizioni_accesso=, dateIssued=20170101-20171231}]