La Bibliografia gramsciana, fondata da John M. Cammett, ora curata da Francesco Giasi e da Maria Luisa Righi con la collaborazione dell'International Gramsci Society raccoglie volumi, saggi e articoli su Gramsci pubblicati dal 1922 e pubblicazioni e traduzioni degli scritti di Gramsci dal 1927. Per aggiornamenti, integrazioni o correzioni scrivere a: bibliografiagramsciana@fondazionegramsci.org

  • Lo Piparo, Franco
    Il professor Gramsci e Wittgenstein: Il linguaggio e il potere, Roma: Donzelli, 2014, 200

    Prefazione


    Parte prima - Un mistero da chiarire


    I. Sraffa traghettatore


    1. Keynes e il triangolo Gramsci-Sraffa-Wittgenstein
    2. Sraffa e Wittgenstein: una relazione asimmetrica
    3. Sraffa conosce in tempo reale il contenuto dei Quaderni
    4. Una contiguità temporale e un intreccio intrigante


    II. La filosofia della praxis e il gioco linguistico


    1. Nel linguaggio non ha luogo il nonsenso
    2. La data dell'appunto di Sraffa
    3. Tutti parliamo, pensiamo e agiamo secondo grammatica senza saperlo
    4. Le regole sono istituzioni pubbliche
    5. Un grappolo di concetti
    6. Gioco linguistico: un concetto gramsciano
    7. Il gioco linguistico prima e dopo Gramsci
    8. Praxis e gioco linguistico
    9. Un'annotazione biografica


    III. Potere, persuasione e fiducia nei giochi linguistici


    1. Un «primitivo» gioco linguistico
    2. Forma di vita e praxis
    3. Un flauto e tre bambini
    4. La fede e il Principe come assi portanti della praxis e della forma di vita
    5.Il mito-Principe, il prestigio-egemonia, la verità


    Parte seconda


    I. Due biografie speculari


    1. Punti di partenza molto diversi
    2. Maestrisimili
    3. Wittgenstein in guerra col Tractatus e il neutralismo attivo di Gramsci
    4. «Noisentiamo il mondo; prima lo pensavamo, solamente»
    5. Ilsuicidio finanziario di Wittgenstein
    6. 1929.Il giro di boa per Wittgenstein e Gramsci


    II. Il professor Gramsci


    1. Il progetto di una carriera universitaria
    2. Lenin seguace di Croce, Gentile e Bartoli
    3. La stagione marxista e il ciclo breve degli incarichi politici
    4. L'Internazionale e Togliattisfiduciano il professore-segretario
    5. La scuola di Ustica
    6. Il professore in carcere studia «für ewig»
    7. La singolarità professorale del politico Gramsci
    8. La cella-studio di Turi e la complicità di Mussolini


    III. Il carcere di Turi nel girone dantesco degli eretici


    1. Il cieco carcere
    2. Farinata vs. Cavalcante
    3. «Non saprei più inserirmi in nessuna corrente sentimentale»


    Ringraziamenti
    Riferimenti bibliografici

    SOGGETTI:Wittgenstein, Ludwig; Sraffa, Piero; Croce, Benedetto; Filosofia Della Praxis; Lingua (e Linguistica)





    SolrDocument[{id=IT-GRAMSCI-BIB00001-0019657, livello=B1, titolo=Il professor Gramsci e Wittgenstein, sottotitolo=Il linguaggio e il potere, tipo_titolo=, responsability_namePart=[Lo Piparo, Franco], autorevoc=[Lo Piparo, Franco], responsability_codice=[IT-GRAMSCI-EACCPF0001-003366], responsability_ruolo=[author], first_author=Lo Piparo, Franco, forma_parallela=, responsability=, note_edizione_traduzione=, luogo_pubblicazione=Roma, editore=Donzelli, forma_visualizzata=2014, forma_normalizzata=20140101-20141231, tipo_data=, consistenza=200, lingua=[ita], paese=[IT], abstract=, table_contents=

    Prefazione

    Parte prima - Un mistero da chiarire

    I. Sraffa traghettatore

    1. Keynes e il triangolo Gramsci-Sraffa-Wittgenstein
    2. Sraffa e Wittgenstein: una relazione asimmetrica
    3. Sraffa conosce in tempo reale il contenuto dei Quaderni
    4. Una contiguità temporale e un intreccio intrigante

    II. La filosofia della praxis e il gioco linguistico

    1. Nel linguaggio non ha luogo il nonsenso
    2. La data dell'appunto di Sraffa
    3. Tutti parliamo, pensiamo e agiamo secondo grammatica senza saperlo
    4. Le regole sono istituzioni pubbliche
    5. Un grappolo di concetti
    6. Gioco linguistico: un concetto gramsciano
    7. Il gioco linguistico prima e dopo Gramsci
    8. Praxis e gioco linguistico
    9. Un'annotazione biografica

    III. Potere, persuasione e fiducia nei giochi linguistici

    1. Un «primitivo» gioco linguistico
    2. Forma di vita e praxis
    3. Un flauto e tre bambini
    4. La fede e il Principe come assi portanti della praxis e della forma di vita
    5.Il mito-Principe, il prestigio-egemonia, la verità

    Parte seconda

    I. Due biografie speculari

    1. Punti di partenza molto diversi
    2. Maestrisimili
    3. Wittgenstein in guerra col Tractatus e il neutralismo attivo di Gramsci
    4. «Noisentiamo il mondo; prima lo pensavamo, solamente»
    5. Ilsuicidio finanziario di Wittgenstein
    6. 1929.Il giro di boa per Wittgenstein e Gramsci

    II. Il professor Gramsci

    1. Il progetto di una carriera universitaria
    2. Lenin seguace di Croce, Gentile e Bartoli
    3. La stagione marxista e il ciclo breve degli incarichi politici
    4. L'Internazionale e Togliattisfiduciano il professore-segretario
    5. La scuola di Ustica
    6. Il professore in carcere studia «für ewig»
    7. La singolarità professorale del politico Gramsci
    8. La cella-studio di Turi e la complicità di Mussolini

    III. Il carcere di Turi nel girone dantesco degli eretici

    1. Il cieco carcere
    2. Farinata vs. Cavalcante
    3. «Non saprei più inserirmi in nessuna corrente sentimentale»

    Ringraziamenti
    Riferimenti bibliografici

    , titolo_collana=, collocazione=G 837, soggettivoc=[Wittgenstein, Ludwig, Sraffa, Piero, Croce, Benedetto, Filosofia Della Praxis, Lingua (e Linguistica)], subjectvoc=[Wittgenstein, Ludwig, Sraffa, Piero, Croce, Benedetto, Philosophy of praxis, Linguistic], note_riservate=, source=, recordInfo=, identifier=IT-GRAMSCI-BIB00001-0019657, recordOrigin=, condizioni_accesso=public, dateIssued=20140101-20141231}]